La “Second Life” ucraina di Saakashvili: Poroshenko lo nomina Governatore

Mikheil SaakashviliL’ex presidente georgiano Mikheil Saakashvili è da ieri il nuovo governatore della Oblast’ (regione) di Odessa, in Ucraina: è stato nominato personalmente dal presidente ucraino Petro Poroshenko, il quale ha definito il neo-governatore «un amico dell’Ucraina», che ha lavorato bene nel suo paese «in fatto di trasparenza, lotta alla corruzione, attrazione degli investimenti esteri, tutela dei diritti umani e della democrazia, risultati che ci piacerebbe molto vedere a Odessa». Stupisce tuttavia che Poroshenko non abbia ricordato soprattutto che Saakashvili è fieramente anti-russo, caratteristica che nell’Ucraina di questi tempi consente fulminee carriere politiche, anche a chi, come l’ex presidente georgiano, sembrava destinato ai banchi del tribunale nel suo Paese. Nel 2003, alla testa della Rivoluzione delle Rose finanziata dagli Usa, rovesciò il presidente eletto Eduard Shevarnadze: da allora ha guidato la Georgia per dieci anni, indirizzando la nazione caucasica su di una politica filo-atlantica e ferocemente anti-russa, culminata nella guerra scatenata nell’agosto 2008 contro Mosca Continua a leggere

Dal 27 giugno la Georgia sarà ufficialmente “nazione associata” all’Ue

Irakli GaribashviliL’Accordo di Associazione e Libero Scambio tra la Georgia e l’Unione Europea verrà siglato a Bruxelles il prossimo 27 giugno: lo ha annunciato il premier Irakli Garibashvili in occasione della visita a Tbilisi del presidente del Consiglio Europeo Herman Van Rompuy. Un annuncio che arriva un po’ a sorpresa, dato che i rappresentanti del governo georgiano avevano in precedenza ipotizzato che la conclusione delle trattative sarebbe potuta avvenire in autunno. “La firma dell’accordo – ha sottolineato Garibashvili – è molto importante per la Georgia, ed avvierà un processo irreversibile per  il nostro ingresso effettivo nell’Ue”. E in vista ormai della firma, Bruxelles ha già stanziato aiuti economici per 30 milioni di euro in favore della repubblica caucasica Continua a leggere

La Georgia sempre più vicina all’Ue: “Obiettivo difficile ma possibile”

Irakli Garibashvili“La Georgia vuole diventare un membro a tutti gli effetti della grande famiglia europea”: lo ha dichiarato ieri il premier georgiano Irakli Garibashvili durante un’intervista televisiva, in cui ha voluto sottolineare che l’ingresso nell’Ue di Tbilisi “rappresenta un traguardo difficile da raggiungere, ma non irraggiungibile”. Garibashvili ha voluto così rispondere a coloro che criticano questa svolta europeista della Georgia: “Non c’è niente di anormale in questo percorso, che il nostro Paese ha iniziato secoli fa: semplicemente, è un processo politico naturale avviato dai nostri illustri antenati, che noi andiamo a completare”. Nonostante la prudenza del governo, l’iter di avvicinamento di Tbilisi a Bruxelles sembra comunque procedere senza particolari ostacoli Continua a leggere