L’opposizione russa alla ricerca di un’identità

Fatto il Presidente, ora tocca fare l’opposizione: il mezzo flop della manifestazione tenuta sabato scorso, alla presenza di poco più di 15mila partecipanti, rende quanto mai attuale la questione dello schieramento che non c’è. Finita la campagna elettorale in cui ha avuto un ruolo di protagonista, ora la piazza s’interroga sul suo futuro politico, che sembra ad oggi alquanto nebbioso, per il fatto che l’opposizione russa soffre di una grave crisi d’identità. Continua a leggere