Putin minaccia misure protezionistiche e fa arrabbiare il WTO

A neanche un anno dall’ingresso nell’ Organizzazione Mondiale del Commercio (WTO), la Russia potrebbe introdurre misure protezionistiche in sostegno del settore manifatturiero locale: è stato lo stesso Vladimir Putin ad annunciarlo dinanzi ad una platea di investitori internazionali, accorsi all’annuale Forum economico per gli investimenti in Russia organizzato a Mosca dal colosso bancario VTB. Si tratterà – ha specificato il leader russo – di misure “non dissimili” da quelle adottate da altre nazioni per tutelare la loro manifattura da un mercato globale sempre più “oscuro e subdolo”. Non sono state poche le perplessità suscitate tra i membri del WTO dalla dichiarazione di Putin, che ha poi voluto gettare acqua sul fuoco puntualizzando che tali misure saranno in linea con i dettami imposte dall’Organizzazione ai paesi aderenti, non risparmiando loro le accuse di manovrare il WTO a vantaggio ai propri prodotti. Continua a leggere