Kaspersky Lab scopre un nuovo virus: “Fulcro di una rete di cyberspionaggio”

keyboardKaspersky Lab, il colosso russo dei programmi antivirus, ha annunciato che i propri tecnici hanno scoperto la scorsa settimana l’esistenza di una rete di cyberspionaggio che, nel giro di dieci anni, avrebbe colpito in almeno 40 paesi. L’artefice di tutto è un toolkit infetto denominato NetTraveler, operativo fin dal 2004, i cui attacchi hanno raggiunto il picco massimo negli ultimi quattro anni: l’approccio iniziale di solito consiste nella classica e-mail con allegato infetto, che una volta aperto è in grado di sfruttare le vulnerabilità dei sistemi operativi Microsoft Windows per contaminare i personal computer. Ad oggi, le nazioni più colpite sono state Mongolia e Russia, seguite da India, Kazakhstan, Kirghizistan, Cina, Tajikistan, Corea del Sud, Spagna e Germania. Continua a leggere