Mosca, agosto 1942: la “grande abbuffata” di Churchill e Stalin

Dove le idee dividono, la buona tavola unisce: e le pietanze dovevano essere delle migliori se i commensali si chiamavano Josif Stalin e Winston Churchill. I National Archives britannici hanno recentemente consegnato alla Storia un episodio sconosciuto, che vede protagonisti il dittatore sovietico e il premier britannico. L’anno era il 1942, 12 agosto: mentre la Seconda Guerra mondiale infiammava l’Europa, Churchill compì un viaggio a Mosca, per incontrare Stalin e pianificare una sorta di reazione comune alla Germania nazista. I due non si piacevano, ma Churchill sapeva bene che per sconfiggere il male maggiore, Hitler, occorre allearsi con quello minore, Stalin, e quindi cede alle pressioni di Roosevelt e accetta di incontrare l’odioso leader comunista nella sua tana. Per un anticomunista del suo rango, si tratta di bere un amaro calice, che però tanto amaro non sarà. I due infatti si renderanno protagonisti di una cena di lavoro a base di cibi di ogni tipo, bagnati dai migliori vini. Continua a leggere