Putin III – il ritorno: tra politiche sociali, riarmo e proteste

Vladimir Putin è stato ufficialmente “incoronato” Zar per la terza volta: la tradizionale cerimonia d’insediamento si è svolta oggi al Cremlino, alla presenza di circa duemila invitati, tra cui il Patriarca di Mosca Cirillo I, l’ex premier italiano Silvio Berlusconi, amico di vecchia data del neo-presidente, e l’ex Cancelliere tedesco Gehrard Schroeder, oggi super-consulente della Federazione Russa nei suoi rapporti energetici con l’Ue. Il vincitore delle elezioni del 4 marzo scorso ha prestato giuramento su una copia della Costituzione, dopo di che il presidente uscente Dmitrij Medvedev gli ha consegnato lo scettro del potere, ovvero la čёrnij čimadančik, la valigetta con i codici nucleari che segue il presidente in ogni suo spostamento. Continua a leggere