L’Albania ufficialmente candidata all’ingresso nell’Unione Europea

albania_flagsEntro pochi anni l’Albania diventerà membro effettivo dell’Unione Europea: Bruxelles ha ufficialmente conferito a Tirana lo status di “Paese candidato”, riconoscendo gli sforzi compiuti dal governo albanese nell’attuare le riforme richieste. Anni di polarizzazione politica tra il Partito Democratico e gli ex comunisti del Partito Socialista avevano di fatto rallentato il percorso di democratizzazione nel piccolo Stato balcanico, tuttavia dallo scorso settembre, con la formazione di un nuovo governo presieduto dal leader socialista Edi Rama, l’Albania si è posta saldamente sulla via delle riforme richieste dall’Ue. Il Commissario Europeo per l’allargamento dell’Unione, Štefan Füle, ha espresso su Twitter le sue felicitazioni al governo di Tirana per l’accordo raggiunto, definito “un riconoscimento agli sforzi compiuti in direzione delle riforme, un incoraggiamento a fare ancora meglio”. Continua a leggere

La Polonia celebra i suoi primi dieci anni d’Europa (con un videoclip)

Polonia ed Ue«Sono stati dieci anni difficili, ma oggi possiamo dire con grande certezza che per la Polonia sono stati dieci anni buoni»: con questa frase il premier polacco Donald Tusk ha commentato il decennale dell’ingresso di Varsavia nell’Unione Europea, avvenuto il 1° maggio 2004, durante una conferenza stampa di presentazione dell’anniversario. Dinanzi ai giornalisti Tusk ha voluto ringraziare i suoi predecessori, come anche gli ex presidenti (da Mazowiewski a Walesa, da Kwasnewski a Lech Kaczynski) che hanno guidato la Polonia sulla strada dell’adesione all’Ue, «senza di loro, questo anniversario non si sarebbe mai celebrato», ha chiosato il Primo Ministro, che ha aggiunto che nel giro di pochi decenni la data del 1° maggio 2004 sarà considerata come una delle più importanti nella storia del nostro Paese. Continua a leggere