Il futuro dei Balcani passa attraverso le elezioni in Albania

Museo di Storia nazionale a TiranaLa campagna elettorale per le elezioni politiche in Albania entra nel vivo, e lo fa nel peggiore dei modi: il capo dell’opposizione Lulzim Basha ha denunciato di essere rimasto vittima sabato scorso di un tentativo di avvelenamento assieme ad altri 140 partecipanti a una manifestazione elettorale del suo partito a Tirana. Il leader del Partito Democratico, candidato rivale del premier socialista Edi Rama, ha dovuto ricorrere a cure mediche al vicino ospedale “Madre Teresa”, da cui comunque è stato dimesso poco dopo assieme alla gran parte dei ricoverati. Altri 14 suoi sostenitori, che hanno affermato di aver visto alzarsi una strana polvere bianca nel centralissimo Bulevardi Dëshmorët e Kombit, il viale che attraversa i palazzi del Potere nella capitale albanese, sono stati trattenuti invece in osservazione. L’antiterrorismo ha avviato un’indagine per capire se si sia trattato di un attacco chimico, avvenuto tra l’altro a poca distanza dalla residenza ufficiale del Primo Ministro.

Continua a leggere

L’Albania ufficialmente candidata all’ingresso nell’Unione Europea

albania_flagsEntro pochi anni l’Albania diventerà membro effettivo dell’Unione Europea: Bruxelles ha ufficialmente conferito a Tirana lo status di “Paese candidato”, riconoscendo gli sforzi compiuti dal governo albanese nell’attuare le riforme richieste. Anni di polarizzazione politica tra il Partito Democratico e gli ex comunisti del Partito Socialista avevano di fatto rallentato il percorso di democratizzazione nel piccolo Stato balcanico, tuttavia dallo scorso settembre, con la formazione di un nuovo governo presieduto dal leader socialista Edi Rama, l’Albania si è posta saldamente sulla via delle riforme richieste dall’Ue. Il Commissario Europeo per l’allargamento dell’Unione, Štefan Füle, ha espresso su Twitter le sue felicitazioni al governo di Tirana per l’accordo raggiunto, definito “un riconoscimento agli sforzi compiuti in direzione delle riforme, un incoraggiamento a fare ancora meglio”. Continua a leggere