Putin malato di cancro? Il Cremlino smentisce: sta benissimo

Vladimir PutinLa salute del presidente russo Vladimir Putin è diventata oggetto di contesa tra il Cremlino e il New York Post, dopo che quest’ultimo la scorsa settimana aveva pubblicato un articolo su di una presunta grave malattia che avrebbe colpito il leader russo: secondo fonti anonime citate dal quotidiano statunitense, di proprietà del tycoon australiano Rupert Murdoch, Putin avrebbe un cancro al pancreas e sarebbe in cura da un medico che lo segue personalmente. Tali affermazioni sono state seccamente respinte dal portavoce del Cremlino Dmitrj Peskov: «Va tutto bene, – ha dichiarato Peskov – chi dice cose del genere farebbe bene a mordersi la lingua prima di parlare». Non è la prima volta comunque che il mondo s’interroga sulle condizioni di salute di Putin: alla fine del 2012 il presidente russo sparì dalla scena pubblica per oltre un mese, dopo essere stato visto zoppicare vistosamente durante la sua ultima apparizione pubblica.

Continua a leggere

I media statali russi verso un restyling: sparisce la storica agenzia RIA Novosti

RIA_NovostiIl Cremlino ha annunciato oggi la liquidazione della RIA Novosti, la principale agenzia di stampa russa a controllo statale, a seguito di un ampio programma di riorganizzazione degli asset di Stato nel settore dei media: in base ad un decreto firmato da Vladimir Putin, la storica agenzia (fondata nel 1941) e l’altrettanto storica emittente di Stato Golos Rossij (Voce della Russia, in epoca sovietica nota come “Radio Mosca”) andranno a confluire in una nuova struttura denominata Rossija Segodnja (Russia Oggi), al timone della quale ci sarà Dmitrij Kiselëv, manager televisivo e noto conduttore russo, coinvolto ultimamente in una polemica politica per alcune sue dichiarazioni anti-gay. Rossija Segodnja in inglese è Russia Today, stesso nome dell’emittente statale all-news in lingua inglese (una sorta di Al-Jazeera russa) che trasmette via satellite in tutto il mondo: quest’ultima dovrebbe rimanere una struttura separata, anche se conferme ufficiali non ce ne sono ancora, tanto che il Ceo di RT, Margarita Simonjan, ha dichiarato di aver appreso la notizia dalle agenzie.
Continua a leggere

L’opposizione fa i conti in tasca a Putin: “Ha lo stile di vita di un nababbo”

Dopo la vicenda dei suoi orologi di lusso, Vladimir Putin finisce di nuovo sotto la lente d’ingrandimento dell’opposizione per le folli spese che avrebbe sostenuto durante la sua permanenza al Cremlino: Solidarnost’, uno dei movimenti protagonisti delle proteste in piazza dei mesi scorsi, ha pubblicato mercoledì un rapporto di 32 pagine che elenca tutti beni e le proprietà a disposizione del Presidente russo, che Putin considera come suoi beni privati. “Per lui fa poca differenza se un bene è pubblico o privato”, ha dichiarato l’ex premier, e oggi politico d’opposizione, Boris Nemtsov, che ha presentato il documento, secondo il quale Putin disporrebbe di venti residenze, più di cinquanta tra aerei ed elicotteri, una flotta di 700 macchine e quattro yacht, che gli permetterebbero di mantenere “uno stile di vita superiore a quello di uno sceicco e di un oligarca”. Continua a leggere

Putin III – il ritorno: tra politiche sociali, riarmo e proteste

Vladimir Putin è stato ufficialmente “incoronato” Zar per la terza volta: la tradizionale cerimonia d’insediamento si è svolta oggi al Cremlino, alla presenza di circa duemila invitati, tra cui il Patriarca di Mosca Cirillo I, l’ex premier italiano Silvio Berlusconi, amico di vecchia data del neo-presidente, e l’ex Cancelliere tedesco Gehrard Schroeder, oggi super-consulente della Federazione Russa nei suoi rapporti energetici con l’Ue. Il vincitore delle elezioni del 4 marzo scorso ha prestato giuramento su una copia della Costituzione, dopo di che il presidente uscente Dmitrij Medvedev gli ha consegnato lo scettro del potere, ovvero la čёrnij čimadančik, la valigetta con i codici nucleari che segue il presidente in ogni suo spostamento. Continua a leggere