Putin e il voto degli ortodossi: “Io, paladino dei cristiani”

Putin con il patriarca ortodosso Cirillo I

Forse sarà perchè la Russia si prepara a celebrare il bicentenario della vittoria contro Napoleone nel 1812, fatto sta che Putin ora fa anche discorsi da membro della Santa Alleanza: il Primo ministro russo e candidato presidente ha infatti promesso che, se sarà eletto, farà della tutela dei cristiani nel mondo uno dei punti focali della sua politica Continua a leggere

Disgelo ortodossi-cattolici: Mosca celebra Papa Wojtyla

Gorbaciov e Giovanni Paolo II

A distanza di 33 anni dalla sua ascesa al soglio pontificio, la figura di Giovanni Paolo II ottiene forse il riconoscimento più ambìto e di sicuro più inatteso che si potesse immaginare: un monumento ritraente il papa polacco è stato inaugurato ieri nei giardini della Biblioteca di Lingue Straniere di Mosca, alla presenza delle autorità russe, dell’ambasciatore polacco Zajaczkowski e del Nunzio apostolico Cardinale Ivan Jurkovic, oltre ovviamente ad alti rappresentanti della Chiesa Ortodossa russa. “Si è trattato di un gesto straordinario delle autorità russe nei confronti dei cattolici che vivono in Russia” Continua a leggere

Medvedev dal Papa, ortodossi e cattolici più vicini

Il Patriarca Cirillo I e Papa Benedetto XVI

Ottimismo per un riavvicinamento della Chiesa cattolica romana con quella ortodossa russa trapela da ambienti moscoviti, dopo l’incontro che oggi il presidente russo Medvedev ha tenuto a Roma con il Papa.
Benedetto XVI ed il leader del Cremlino hanno discusso questo pomeriggio di temi politici attinenti la cooperazione russo-vaticana nell’ambito delle organizzazioni internazionali, ma soprattutto si sono confrontati sul delicato tema dei rapporti tra le due Chiese cristiane. Continua a leggere

Il viaggio del Papa a Mosca potrebbe essere vicino

La Cattedrale del Cristo Salvatore di Mosca

La Cattedrale del Cristo Salvatore, emblema della Chiesa Ortodossa

Il Vaticano auspica che l’atteso l’incontro tra la Chiesa cattolica e la Chiesa ortodossa possa avvenire in tempi rapidi, magari proprio durante il pontificato dei due attuali capi, Papa Benedetto XVI ed il Patriarca di Mosca Cirillo I: è questa la speranza espressa all’Agenzia di stampa russa RIA Novosti dal cardinale Walter Kasper, che presiede il Pontificio Consiglio per la Promozione dell’Unità dei Cristiani.
In tempi recenti le due Chiese hanno avviato una politica di distensione, tanto da far crescere le speranze di uno storico incontro tra Roma e Mosca. Secondo il cardinale Kasper, l’incontro è possibile perchè è nell’interesse di entrambe le Chiese, e soprattutto perchè il Papa ed il Patriarca Cirillo si intendono molto bene tra di loro, e si sentono reciprocamente molto vicini. “Per questo – afferma Kasper – riteniamo possibile un incontro a breve, ma rispettiamo le posizioni dei nostri interlocutori e non vogliamo, nè possiamo, fare alcuna pressione su di loro”.

Gli ultimi anni sono stati tuttavia caratterizzati da una forte tensione nei rapporti tra la Chiesa romana ed il Patriarcato di Mosca, a seguito delle accuse di “proselitismo” mosse da quest’ultimo al Vaticano, reo di aver allargato la propria influenza ai popoli ortodossi fin dal crollo dell’Unione Sovietica.

In effetti, la posizione della Chiesa di Mosca è stata, fino a pochi anni fa, quella di una netta chiusura verso un vertice con il Vaticano: il predecessore di Cirillo I, il Patriarca Alessio II, aveva espresso chiaramente il suo diniego ad incontrare sia Giovanni Paolo II che Benedetto XVI, almeno fino a quando le questioni in sospeso tra Mosca e Roma non sarebbero state risolte.
Tuttavia il Patriarca Cirillo I, succeduto alla fine del 2008 ad Alessio II e considerato esponente dell’ala meno conservatrice del clero ortodosso, ha improntato da subito il suo pontificato sul dialogo con le altre chiese cristiane: ne è testimonianza la presenza a Roma, in questi giorni, dell’arcivescovo Hilarion di Volokolamsk, capo del Dipartimento per le Relazioni ecclesiastiche esterne (una sorta di Ministero degli Esteri del Patriarcato), che giusto ieri ha avuto un incontro con il cardinale Kasper.