Snowden chiede la protezione di Mosca: “Minacce di morte dagli Usa”

Edward Snowden, l’ex tecnico informatico al centro del Datagate, lo scandalo-intercettazioni che vede coinvolta la National Security Agency statunitense, chiederà alle autorità russe di rafforzare le misure di protezione sulla sua persona, dopo essere stato oggetto di minacce di morte: lo ha annunciato il suo legale Anatolj Kucherena, che si è detto preoccupato dal tono di alcuni post pubblicati dal sito americano BuzzFeed, “che contengono potenziali e implicite minacce alla sua vita”. Tra le tante dichiarazioni, una, in particolare, sembra dare in dettaglio istruzioni su come Snowden potrebbe essere facilmente assassinato a Mosca, dove attualmente risiede a seguito della concessione, da parte del governo russo, di un status temporaneo di rifugiato politico. Ed è proprio questa estrema precisione a far temere che non possa trattarsi solo di un semplice insulto via web, come i tanti che ogni giorno vengono pubblicati sui social network di tutto il mondo. Continua a leggere