Nel Kazakhstan del boom economico: oasi del lusso sulla Via della Seta

Girando tra le scintillanti vetrine degli opulenti Magazzini GUM di Mosca, non ci si può non imbattere in frotte di turisti provenienti dalle repubbliche dell’Asia ex sovietica impegnati a fare shopping tra le varie griffe che riempiono i tre piani del mastodontico edificio sulla Piazza Rossa. Tra di loro, sono soprattutto i kazaki i più assidui frequentatori degli atelier Valentino, Max Mara, Armani e Tod’s: un passaggio obbligato, un rito irrinunciabile per chi vuole concedersi il lusso di un abito griffato da sfoggiare nelle grandi occasioni. Ma presto questo scenario umano potrebbe cambiare: proprio in Kazakhstan, nell’ex capitale Almaty, da circa un mese ha aperto i battenti l’Esentai Mall, una struttura da 52mila metri quadri che costituisce il più grande centro commerciale dell’Asia Centrale, della quale aspira a diventare una sorta di Mecca del lusso. Un’inaugurazione in grande stile, con il sottofondo dei clacson delle tante Mercedes bloccate nel traffico impazzito di Almaty, simbolo della crescente opulenza di un paese che sembra galleggiare sul petrolio. Continua a leggere