Russia e Serbia, accordo di cooperazione militare per l’alleanza ortodossa

Russia e Serbia hanno siglato un accordo di cooperazione militare come parte di un ulteriore sviluppo di una partnership strategica tra i due paesi, già legati da un’amicizia storica fondata sul comune credo ortodosso. L’accordo è stato supervisionato a Belgrado dal ministro della Difesa russo Sergei Shoigu, nella capitale serba per un incontro con il presidente Tomislav Nikolic, porre le basi di un prossimo accordo riguardante la fornitura di sei Mig-29M russi e di due stazioni radar. L’intesa include anche una collaborazione tra i due paesi in operazioni di peacekeeping sotto l’egida delle Nazioni Unite, oltre che esercitazioni militari congiunte e scambi di attrezzature militari e di personale tecnico. Quella di Shoigu è stata la prima visita di un ministro della Difesa russo dal 1998.
Mosca è uno dei pochi alleati di Belgrado riguardo all’annosa questione del Kosovo, la provincia ribelle serba la cui autoproclamata indipendenza la Russia ha dichiarato di non voler riconoscere.

Annunci