Test finiti, i sommergibili “Borej” entrano in servizio

Lo “Jurij Dolgoruky” e l’ “Aleksandr Nevskij“, i due nuovi sommergibili nucleari classe Borej che la Marina russa sta testando da qualche mese, entreranno in servizio la prossima estate, rispettivamente nel mese di giugno e nel mese di agosto: lo ha annunciato il ministro della Difesa Anatolij Serdjukov. Entrambi, che avranno in dotazione missili da crociera SS-N15 e missili balistici intercontinentali Bulava, costituiranno la spina dorsale del nuovo sistema di difesa sottomarina russa. I sommergibili della classe Borej sono destinati a prendere il posto della storica classe Tifone. Nel 2013 Mosca dovrebbe varare anche  il “Vladimir Monomakh” e successivamente lo “Svjatitel Nicolaj”, ai quali dovrebbero aggiungersi altre quattro unità sottomarine della stessa classe entro il 2015, anche se da ambienti della Marina si parla di uno slittamento al 2020 per vedere realmente operativo il sistema di deterrenza nucleare composto dagli otto sommergibili.

Annunci