Nessuno sconto di pena per Khodorkovskij

Mikhail Khodorkovskij

Il Tribunale di Mosca ha respinto stasera la richiesta di scarcerazione preventiva presentata a fine maggio da Mikhail Khodorkovskij, l’ex petroliere nemico di Putin in carcere dal 2003 per reati fiscali, e condannato una seconda volta a dicembre per riciclaggio di denaro sporco. Il motivo di questo niet è tutto di carattere burocratico: alla documentazione presentata dai legali dell’ex numero uno della Yukos mancano degli allegati. Un cavillo, certo, ma capace di bloccare sul nascere l’iter per la scarcerazione, già in salita per le varie vicissitudini politiche che da anni accompagnano questo affaire giudiziario.

Per l’ex petroliere sfuma, almeno per ora, la possibilità di lasciare il carcere in cui è rinchiuso ormai da quasi otto anni. Khodorkovskij aveva presentato una richiesta di scarcerazione sulla base di una norma prevista dall’ordinamento russo, secondo la quale un detenuto che ha già scontato metà della pena ha diritto ad avvalersi di misure alternative al carcere. “Ma non si tratta di una richiesta di grazia, nè è un riconoscimento di colpevolezza”, si era poi affrettato a precisare il legale di Khodorkovskij.

Al momento, l’ex amministratore delegato di quello che negli anni Novanta fu il principale gruppo energetico russo dovrà probabilmente rimanere dietro le sbarre fino al 2016. Ma non è escluso che l’esito delle elezioni presidenziali del 2012 potrebbe avere un ruolo decisivo per le sorti di Mikhail Khodorkovskij: Medvedev sembra consapevole che la vicenda, con tutti i suoi punti oscuri, rappresenta una nota dolente per l’immagine internazionale della Russia. Il presidente ha poi recentemente dichiarato che la scarcerazione del petroliere non costituirebbe un pericolo per la Russia: considerando che l’ex delfino di Putin guarda con attenzione all’elettorato liberale, cosa potrebbe succedere se Medvedev (che, ricordiamo, ancora non ha sciolto le riserve sulla csua andidatura) ottenesse un secondo mandato alla guida del Cremlino? Potrebbe esserci una grazia o un indulto nel prossimo futuro di Khodorkovskij?

Annunci