Fiat produrrà 300mila veicoli all’anno in Russia

La Fiat ha presentato al ministro russo dell’Industria Khirstenko un piano per produrre in Russia fino a 300mila veicoli all’anno, tra berline, Suv e veicoli commerciali. L’annuncio arriva all’indomani dello scioglimento dell’accordo dello scorso anno con il gruppo motoristico russo Sollers, che aveva annunciato invece la sua decisione di allearsi con Ford.

Gli analisti economici ritengono che all’origine della rottura ci sarebbero condizioni contrattuali troppo pesanti concordate che la Fiat avrebbe proposto a Sollers per rafforzare la propria presenza in un mercato automobilistico in forte crescita come quello russo. Secondo infatti la Boston Consulting Group, la Russia è oggi il decimo mercato automobilistico mondiale, ma diventerà il sesto entro il 2020.

Vedi anche:
FIAT progetta la prima auto “compatta” russa