La Russia ratifica lo START-2

Obama e Medvedev dopo la firma del Trattato START 2

Obama e Medvedev dopo la firma del Trattato START 2 (Fonte: RIA Novosti)

Dopo che il Parlamento russo mercoledì ne ha votato la legge di approvazione, oggi il presidente russo Dmitrij Medvedev ha promulgato la ratifica del Trattato START-2: a distanza di circa un mese dalla ratifica americana, anche Mosca adotta il nuovo accordo per la riduzione delle armi nucleari, siglato da Obama e Medvedev a Praga lo scorso 8 aprile.

Ora l’ultimo atto formale del lungo percorso per l’entrata in vigore dello START-2 è fissato al prossimo 4 febbraio, quando i ministri degli Esteri dei due paesi, Hillary Clinton e Sergej Lavrov, si scambieranno i due documenti ratificati dai rispettivi parlamenti.

Da quel momento, l’accordo avrà pieno vigore e determinerà gli equilibri delle forze strategiche nucleari delle due superpotenze. Lo START-2, che prende il posto dello START-1 scaduto a dicembre 2009, obbligherà Stati Uniti e Russia a portare il numero delle rispettive testate nucleari a 1550 entro i prossimi dieci anni.

Vedi anche
Il Senato americano ratifica lo START 2