Putin difende WikiLeaks: “Perchè arrestare Assange?”

Vladimir Putin

Vladimir Putin

Julian Assange, il fondatore di WikiLeaks arrestato lo scorso 7 dicembre a Londra, trova un inaspettato avvocato difensore in Vladimir Putin: il premier russo, durante il suo incontro con il suo omologo francese Francois Fillon, si è lasciato andare ad alcune stoccate agli Usa, che sul caso-Assange hanno mostrato un “vuoto democratico”.

“Se hanno una vera democrazia, perchè hanno spedito Assange in prigione?” ha chiesto provocatoriamente Putin, che ha rincarato la dose con una battuta: “Nei villaggi russi c’è un detto che recita ‘le mucche di alcune persone possono muggire, ma le tue devono stare in silenzio‘. Mi piacerebbe coinvolere nel dibattito i nostri colleghi americani, che possono fare ciò che a noi viene contestato”.

Infine, una replica a un giornalista francese che gli aveva chiesto un commento a proposito dei giudizi americani sulla Russia: “Lei pensa che la diplomazia Usa sia una fonte d’informazione trasparente?”.

Annunci