Ancora un test positivo per il missile Bulava

Bulava

Il lancio di un missile Bulava

All’alba di ieri mattina le forze sottomarine russe hanno effettuato, con successo, un nuovo test sul missile balistico intercontinentale “Bulava“: si tratta del settimo lancio riuscito (il secondo consecutivo) su 14 effettuati a partire dal 2004.
Il missile è stato lanciato dal mar Bianco dal sommergibile Dmitrj Donskoj alle 5.10 del mattino ed ha raggiunto regolarmente il bersaglio sito a oltre 6mila km di distanza, nella penisola della Kamchatka.

Sembrano finalmente risolti i problemi tecnici all’origine dei falliti esperimenti degli ultimi anni, che avevano addirittura messo a rischio il prosieguo della sperimentazione: il Ministero della Difesa ha infatti fatto sapere che il malfunzionamento era dovuto ad errori nella fase di assemblaggio del missile, non alla sua tecnologia.

Ora però il Cremlino vuole ulteriori conferme sul perfetto funzionamento del “Bulava”: entro fine anno verrà effettuato un nuovo lancio, e altri sei ne sono in programma per tutto il 2011, incluso uno dalla nuova unità ammiraglia della flotta sottomarina russa, attualmente in fase di ultimazione.
Solo allora, se l’esito dei test sarà positivo, verrà deciso se dotare o meno i sommergibili nucleari con i nuovi vettori balistici intercontinentali, che nei piani di Mosca sono destinati a occupare un ruolo centrale nelle forze sottomarine al pari di quello dei Topol-M utilizzati dalle forze strategiche terrestri.

Vedi anche:
Russia: riuscito il test di lancio del missile Bulava
Nuovo rinvio per il lancio del missile Bulava
La Russia riprende i test di lancio del missile Bulava