Russia, nuovo rinvio per il lancio del missile Bulava

Bulava

Il lancio di un missile Bulava

I test di lancio del missile balistico intercontinentale russo Bulava riprenderanno a breve, ma non entro questa settimana: lo ha riferito il Ministero della Difesa di Mosca.
Ad agosto lo Stato Maggiore russo aveva fissato la ripresa dei test per la prima decade di settembre, ma ai primi del mese il ministro della Difesa Serdjukov aveva poi annunciato un rinvio, dovuto alla necessità di risolvere alcuni problemi tecnici all’origine degli ultimi lanci falliti.

Ancora una falsa partenza dunque per la nuova arma in dotazione alle forze sottomarine russe, che sta facendo impazzire i tecnici per via dei continui malfunzionamenti emersi durante i test che si sono succeduti da sei anni a questa parte: su 12 prove di lancio effettuate dal 2004, solo 5 sono andati a buon fine.  L’ultimo missile, lanciato a dicembre 2009, era esploso nel cielo della Norvegia provocando uno spettacolare vortice luminoso e scatenando le proteste di Oslo.

L’enorme prudenza con cui la marina russa si sta approcciando al nuovo test testimonia quanto sia alta la tensione tra i militari: un nuovo fallimento, stando a quanto dichiarato da Serdjukov, comporterebbe una “totale revisione del sistema di costruzione del Bulava”. Tradotto dal politichese russo, significa che se il missile non dovesse ancora funzionare, a Mosca potrebbero cadere molte teste.

Vedi anche:
La Russia riprende i test di lancio del missile Bulava