Ungheria: Pal Schmitt è Presidente della Repubblica

Pal Schmitt oggi e negli anni Sessanta

L’ex campione di scherma  e due volte medaglia d’oro  Pal Schmitt è il nuovo presidente della Repubblica d’Ungheria. Schmitt, eletto a larga maggioranza lo scorso 29 giugno, si è insediato oggi dopo una breve cerimonia.

Il ruolo di mediazione tra i partiti, la società ungherese ed i vari gruppi etnici, e la riforma della Costituzione sono stati al centro del suo discorso d’insediamento.
Schmitt (indicato dalla Fidesz, il partito di centrodestra che ha ottenuto la maggioranza assoluta alle recenti elezioni politiche) ha aggiunto che chiederà che nella Carta costituzionale vi siano riferimenti alla Cristianità e alla Santa Corona, ovvero la Corona di Santo Stefano dalla caratteristica croce ripiegata che è simbolo della sovranità in Ungheria dal Medioevo.

Schmitt è stato eletto presidente proprio perchè simbolo di unità nazionale, grazie al suo palmares di campione di scherma (oro olimpico a Città del Messico nel 1968 e a Monaco nel 1972). Intrapresa la carriera politica, è stato vicepresidente del Parlamento europeo, sottosegretario allo Sport durante gli ultimi anni del comunismo (tra il 1981 e il 1990) ed ambasciatore in Spagna e in Svizzera.