Gas ed energia nucleare al centro del vertice italo-russo

L’Italia e la Russia uniranno i loro sforzi tecnologici per sviluppare un reattore termonucleare sperimentale: è questo l’obiettivo di uno degli accordi firmati oggi tra Silvio Berlusconi e Vladimir Putin, nell’ambito del vertice bilaterale tenuto a Milano.
L’energia è stata al centro dei colloqui tra le parti, che hanno stipulato anche un accordo per allargare le attività off shore congiunte di ENI e Gazprom.

Putin e Berlusconi a Milano

Putin e Berlusconi durante il vertice tenuto a Milano (Russian Government Press Service)

A conferma degli ottimi rapporti commerciali che intercorrono tra i due paesi, soprattutto in campo energetico, Putin ha sottolineato che le imprese italiane impegnate nella costrizione del gasdotto russo North Stream (che correrà sotto il mar Baltico così da collegare, dal 2011, la Russia direttamente con la Germania) hanno già stipulato contratti con Mosca per un valore di due miliardi di dollari.
“Se daremo realizzazione al nuovo gasdotto South Stream, e non abbiamo dubbi in proposito, – ha sottolineato Putin – il valore delle commissioni sarà ben maggiore”.

Dal canto suo, Berlusconi ha ribadito l’importanza del progetto South Stream, “perchè garantirà all’Europa scorte ininterrotte di gas”, conferma giunta anche da Putin, che ha evidenziato quanto il South Stream sia importante per la sicurezza energetica del Vecchio Continente.
Il premier russo non sembra infatti fidarsi molto dell’Ucraina, attraverso il cui territorio passano oggi i gasdotti diretti in Europa, e che negli anni della presidenza di Jušchenko sono stati spesso oggetto di tensione tra Mosca e Kiev: più volte infatti la Russia ha accusato l’Ucraina di “rubare” il gas diretto verso l’Unione Europea.
Putin si è detto da un lato sicuro della lealtà del nuovo governo ucraino verso gli accordi recentemente firmati tra i due paesi in tema di forniture di gas, ma teme dall’altro che l’opposizione guidata da Jušchenko possa un giorno tornare al potere e non rispettare più gli accordi.

L’importanza strategica di South Stream sta proprio nel fatto che il gas diretto in Europa non trasiterà più sul territorio ucraino: una volta in funzione, il nuovo gasdotto convoglierà il gas russo attraverso il Mar Nero, ben sorvegliato dalle navi di Mosca che di recente ha rinnovato l’affitto della vicina base navale di Sebastopoli.

NON SOLO ENERGIA. Durante il suo discorso, il premier russo ha parlato anche di altri campi dove l’imprenditoria italiana e russa si incontrano, come ad esempio è avvenuto nel ramo automobilistico, dove è ben salda l’alleanza tra il Gruppo FIAT e la holding russa Sollers, oppure per l’industria chimica, dove è già attiva la Pirelli, o nel campo aeronautico, dove Finmeccanica e Sukhoi sono impegnate nell’ultimazione del Superjet 100, che Mosca pensa di promuovere anche nel mercato europeo, poichè è frutto di un progetto italo-franco-russo.

Ma anche da parte russa c’è forte interesse per le aziende tricolori: Putin ha ricordato come investitori russi siano comprando azioni di società italiane di elettronica, e che alcuni hanno sono già presenti in molte grandi imprese siderurgiche, come la Lucchini attualmente controllata dal colosso Severstal.

NON SOLO ENERGIA. Durante il suo discorso, il premier russo ha parlato

anche di altri campi dove l’imprenditoria italiana e russa si incontrano,

come ad esempio è avvenuto nel ramo automobilistico, dove è ben salda

l’alleanza tra il Gruppo FIAT e la holding russa Sollers, oppure per

l’industria chimica, dove è già attiva la Pirelli, o nel campo aeronautico,

dove Finmeccanica e Sukhoi sono impegnate nell’ultimazione del

Superjet 100, che Mosca pensa di promuovere anche nel mercato

europeo, poichè è frutto di un progetto italiano, francese e russo.

Ma anche da parte russa c’è forte interesse per il nostro paese: Putin ha

ricordato come investitori russi siano comprando azioni di società italiane

di elettronica, e che alcuni hanno sono già presenti in molte grandi imprese siderurgiche, come la Lucchini attualmente controllata dal colosso Severstal.

Annunci