Vladimir Putin da questa sera in visita ufficiale in Italia

Il premier russo Vladimir Putin effettuerà una visita di due giorni in Italia a  partire da stasera, per firmare una serie di accordi economici in campo energetico e scientifico.

Vladimir Putin

Vladimir Putin in visita (ITAR-TASS)

Putin giungerà nella serata di domenica, – si legge nella nota del governo russo – ed avrà un primo colloquio con Berlusconi, a cui farà seguito una cena privata offerta dal governo italiano.
Per la giornata di lunedì sono previsti incontri ufficiali tra le delegazioni russa ed italiana, aventi come oggetto la firma di accordi di cooperazione economica e commerciale riguardanti grandi progetti congiunti nel campo dell’energia e dell’hi-tech, che riflettono la natura strategica delle relazioni tra Italia e Russia.

Nell’agenda dei lavori troveranno spazio in particolare il nuovo gasdotto South Stream e la cooperazione sul nucleare, ma non è escluso che i colloqui possano affrontare anche altri temi del momento, quali le conseguenze della crisi finanziaria internazionale, il nuovo trattato per la sicurezza europea proposto dal presidente russo Medvedev, i rapporti di Mosca con la NATO e l’UE, la non proliferazione delle armi di distruzione di massa e la sicurezza energetica.

Da Mosca fanno sapere che al termine dei lavori Berlusconi e Putin firmeranno due documenti riguardanti rispettivamente la realizzazione di un reattore nucleare sperimentale in territorio russo e gli aiuti russi per la ricostruzione post-terremoto dell’Aquila; inoltre, i due premier perfezioneranno anche l’accordo, firmato nel 2009, che istituiva per il 2011 l’Anno della Lingua e della Cultura russa in Italia e l’Anno della Lingua e della Cultura italiana in Russia.

L’Italia è uno dei principali partner economici di Mosca, con uno scambio commerciale che nel 2008 ammontava a quasi 53 miliardi di dollari, calato nel 2009 a 33 milioni a causa della crisi economica mondiale. I due paesi sono coinvolti in numerosi progetti comuni, come la costruzione del gasdotto South Stream, lo sviluppo e la produzione del nuovo caccia Sukhoi Superjet 100, e l’ammodernamento della rete ferroviaria russa.

Annunci