Il calo demografico inquieta il Cremlino

La percentuale di cittadini russi di età inferiore ai 18 anni è calata di quasi un terzo dal 1995, e secondo gli esperti, ci vorrà ancora del tempo per invertire il trend, che dura ormai da quasi 15 anni.

Secondo un nuovo rapporto dell’UNICEF e del Servizio Statale di Statistica, la popolazione infantile in Russia è crollata dai 38 milioni di bambini del 1995 ai 26.5 milioni nel 2008: “A causa di motivi storici e demografici, il numero di bambini in Russia è diminuito di circa 12 milioni in 13 anni, cioè quasi un milione in meno ogni anno – spiega al Moscow Times Bertrand Bainvel, responsabile UNICEF per la Russia. – Ciò fa capire quanto siano importanti ed urgenti gli investimenti per l’infanzia in questo Paese.

La popolazione generale del Paese si è ridotta di 6 milioni dal crollo dell’URSS nel 1991, per via delle difficoltà economiche, dell’alcolismo diffuso e di altri fattori.

“Sono nati molti bambini negli Anni 80 ma pochi negli Anni 90, ed ora possiamo vedere il risultato del declino – afferma Anatoli Višnevskij, capo dell’Istituto di Demografia alla Scuola Superiore di Economia. – Il tasso di natalità ha ricominciato ad aumentare da non molto tempo, e poiché il numero dei bambini ora è basso, ciò significa che il tasso di natalità non potrà aumentare per i prossimi due decenni, perché non saranno abbastanza donne per la riproduzione”.

Il ministro Tatjana Golikova con Dmitrj Medvedev

Il ministro Tatjana Golikova con Dmitrj Medvedev

Il presidente Dmitrj Medvedev ha affrontato questo argomento la settimana scorsa in un incontro con il Ministro dello Sviluppo sociale e della Salute Tatjana Golikova, auspicando un ritorno delle cicogne nelle famiglie russe, ma il Cremlino sa bene che un calo delle nascite agita minacciosamente lo spettro di imminenti problemi demografici.

Durante l’incontro, il ministro Golikova ha evidenziato che è necessario affrontare molteplici fattori negativi – compreso un incombente calo delle donne in età fertile e tassi di aborto molto elevati – per capovolgere il declino demografico generale del Paese.

Nel suo colloquio con il Presidente, il ministro ha riferito che le statistiche preliminari per l’anno appena trascorso hanno indicato che la popolazione russa, pari 141.9 milioni, è rimasta comunque stabile, anzi sarebbe addirittura aumentata di 15.000-25.000 persone.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...